Responsabile aggiornamento scientifico del sito
Dott. Vincenzo Donadio

Segreteria amministrativa
PTS Roma
Provider ECM 1293

dal Lunedì al Venerdì
dalle ore 14:00 alle ore 18:00
c/o PTS congressi S.r.l.
Via Nizza 45, 00198 Roma
Tel. 06/85355590
Fax 06/85356060
E-mail: segreteria.sinc@ptsroma.it

Requisiti centri

Certificazione in Neurofisiologia Clinica

La Società Italiana di Neurofisiologia Clinica (SINC) nella realizzazione del proprio mandato istituzionale, in accordo con la missione dell' International Federation of Clinical (IFCN) Neurophysiology ed in conformità con quanto in essere in altri Paesi Europei, è lieta di annunciare l'attivazione del percorso di formazione e certificazione in Neurofisiologia Clinica. Il percorso prevede tre moduli:
Elettroneuromiografia (ENMG) e Potenziali Evocati (PE)
Elettroencefalografia (EEG) e Potenziali Evocati (PE)
Neurofisiologia Intraoperatoria (IOM)

Per il percorso di formazione e certificazione sono necessari i seguenti requisiti.

Requisiti dei centri di formazione

Per il Modulo ENMG e PE - EEG e PE:
  1. Per la formazione in ENMG e PE i centri di formazione devono eseguire almeno 1000 ENMG/anno. Per la formazione in EEG e PE i centri devono eseguire almeno 1800 EEG/anno, con un case/mix che comprenda: video-poligrafia, EEG pediatrici e neonatali, valutazioni in area critica e valutazioni per morte cerebrale. Per i PE sono necessari almeno 300 esami/anno, che comprendano tutte le modalità.
  2. Ogni centro deve individuare un responsabile in possesso della specializzazione in Neurologia/Neurofisiopatologia. Questi è responsabile dell’aderenza del centro agli standard formativi, operativi e linee guida stabiliti dalla SINC e dall’IFCN. Il medico in formazione deve essere affidato a un tutore individuato dal responsabile formativo.
    I tutor devono essere in possesso della specializzazione in Neurologia / Neurofisiopatologia/Neuropsichiatria infantile. Il responsabile ed i tutor devono essere Soci SINC in regola col pagamento della quota associativa annuale. Un tutor può seguire contemporaneamente la formazione di 2 medici per il modulo ENMG e PE, di 4 medici per il modulo EEG e PE.
  3. I centri di formazione devono avere un ampio bacino di utenza, e trattare pazienti con patologie acute e croniche, sia ospedalizzati che ambulatoriali. È importante che l’attività del Centro sia organizzata in modo tale da rendere possibile, ed attivamente perseguito, un ritorno di informazioni al medico in formazione circa il follow-up diagnostico e clinico del paziente esaminato.
  4. La formazione consiste nella sistematica discussione sulla correlazione clinico-elettrofisiologica dei casi esaminati e la relativa refertazione; è prevista inoltre una periodica attività seminariale di cui deve tenersi registrazione formale.
  5. Il centro di formazione deve conservare copia dei referti degli esami diagnostici ai quali ha partecipato il medico in formazione. I referti devono identificare il centro di formazione, il numero e la data dell’esame, la descrizione, l'ipotesi diagnostica finale ed il nome o la sigla del medico in formazione. La SINC fornirà al medico in formazione apposito registro sul quale annotare data, numero di archivio, e diagnosi degli esami cui ha partecipato.
  6. I centri devono possedere i requisiti strutturali minimi richiesti dalle normative regionali.
    Le apparecchiature usate nell'ambito della formazione devono corrispondere agli standard tecnologici correnti. Le tecniche, procedure e protocolli diagnostici devono corrispondere allo stato dell’arte.
  7. È auspicabile l’archiviazione elettronica degli esami, in particolare di quelli maggiormente didattici, per consentirne la revisione quale materiale di formazione/studio.

Scarica il formulario ENMG E PE - EEG E PE

Per il Modulo Neurofisiologia Intraoperatoria:

  1. I centri di formazione devono eseguire almeno 60 monitoraggi intraoperatori l’anno, con una case/mix che comprenda chirurgie spinali, sovratentoriali e sottotentoriali. Il Centro di formazione puo’ essere costituito dall’aggregazione di piu’ unità operative.
  2. Ogni centro deve individuare un responsabile in possesso della specializzazione in Neurologia/Neurofisiopatologia; questi è responsabile dell’aderenza del centro agli standard formativi, operativi e linee guida stabiliti dalla SINC e dall’IFCN.
    I tutor medici devono essere in possesso della specializzazione in Neurologia/Neurofisiopatologia. Il responsabile ed i tutor (medico o tecnico) devono essere soci SINC in regola col pagamento della quota associativa annuale.
  3. Il medico o il tecnico in formazione deve essere affidato a un tutore (medico o tecnico) individuato dal responsabile formativo. Il tutore (medico o tecnico) può seguire la formazione rispettivamente di 1 medico o di 1 tecnico.
  4. I centri di formazione devono avere un ampio bacino di utenza e trattare patologie neurochirurgiche ed ortopediche. È importante che l’attività del Centro sia organizzata in modo tale da rendere possibile, ed attivamente perseguito, un ritorno di informazioni circa il follow-up postoperatorio del paziente esaminato intraoperatoriamente.
  5. La formazione consiste sia nella registrazione pratica del segnale in corso di Neurofisiologia Intraoperatoria che nella sistematica discussione tanto delle tecniche di base quanto nella revisione di interventi con correlazione chirurgico-elettrofisiologica. Relativamente al medico è prevista anche la discussione delle modalità di refertazione. Inoltre è prevista una periodica attività seminariale di cui deve tenersi registrazione formale.
  6. La possibilità di “in-site remote monitoring” è consentita, solo relativamente al medico, in quota non superiore al 30% del totale degli interventi in cui vengono applicate esclusivamente tecniche di monitoring.
  7. Il centro di formazione deve conservare copia dei referti dei monitoraggi ai quali ha partecipato il medico o il tecnico in formazione. I referti devono identificare il centro di formazione, il numero e la data dell’esame, la descrizione, le metodiche utilizzate e le eventuali modificazioni intraoperatorie del segnale. La SINC fornirà al medico o al tecnico in formazione un apposito registro sul quale annotare data, numero di archivio, e diagnosi degli esami di monitoraggio cui ha partecipato.
  8. I centri devono possedere i requisiti strutturali minimi richiesti dalle normative regionali.
    Le apparecchiature usate nell'ambito della formazione devono corrispondere agli standard tecnologici correnti. Le tecniche, procedure e protocolli diagnostici devono corrispondere allo stato dell’arte.
  9. I centri devono poter archiviare elettronicamente gli esami eseguiti intra-operatoriamente per consentirne la revisione quale materiale di formazione/studio.

Scarica il formulario Neurofisiologia Intraoperatoria

I centri interessati alla formazione, per essere riconosciuti, devono compilare il formulario e presentare domanda al consiglio direttivo (CD) della SINC. I centri riconosciti verranno verificati per la sussistenza dei requisiti necessari per la formazione nel 2018.
I centri riconosciuti per 2 moduli (ENMG-PE e EEG-PE) dovranno dimostrare di avere almeno 2 Tutor iscritti regolarmente alla SINC, oltre al Responsabile del centro.
I centri riconosciuti per un solo modulo, dovranno dimostrare di aver almeno 1 Tutor iscritto regolarmente alla SINC, oltre al Responsabile del centro.
Al momento del riesame, i Centri dovranno dimostrare di aver completato almeno 1 percorso formativo, pena la revoca del riconoscimento.

Le domande dei centri verranno valutate dal Consiglio Direttivo SINC.
Prossima scadenza per la valutazione di nuovi centri: 2018